RIPARO DI VADO ALL'ARANCIO

Massa Marittima (GR) - Toscana

Il sito, indagato da Francesca Minellono (Università di Firenze e Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria) tra il 1969 e il 1973, ha restituito, tra l'altro, due sepolture e un’importante documentazione iconografica. Essa comprende motivi antropomorfi e zoomorfi, raramente geometrici e lineari, quasi esclusivamente su supporto osseo.
A Vado all'Arancio è attestata la persistenza dell’influenza stilistica franco-cantabrica in un momento avanzato dell'Epigravettiano, in associazione con lo stile “mediterraneo” naturalistico.

Inquadramento storico
Paleolitico Superiore

È la fase più recente del Paleolitico, tra 40.000 e 10.000 anni fa, che si fa coincidere con l'arrivo in Europa della specie Homo sapiens. In questa fase si coglie una rottura con le tradizioni culturali precedenti corelate al Neanderthal e l'avvio di una serie di pratiche utilitaristiche e simboliche che hanno un loro sviluppo nei millenni, sino all'avvento del Neolitico.

Strategie insediative, assetto dei regimi di sussitenza basati sulla caccia e sulla raccolta, le modalità del rito funerario e l'inizio della produzione artistica figuarativa sono i caratteri che consentono di seguire l'evoluzione e le trasformazioni delle prime culture sapiens.

Culture

Epigravettiano Finale

© 2017. Un progetto Museo e Istituto Fiorentino di Preistoria Paolo Graziosi

+39 055 29 51 59 | info@museofiorentinopreistoria.it