"Venere"

MACOMER

Figura antropozoomorfa con attributi fisici femminili bene evidenziati caratterizzata da testa animale, forse di Prolagus sardus. È una delle rare immagini teriomorfe italiane, attribuita al Paleolitico su base stilistica.
In basalto o andesite.
(lunghezza 13,4 cm).

Soggetto

Naturalistico umano

Categoria

Mobiliare

Materia prima

Pietra

Tecnica

Scultura

Strato

-

Datazione

-

Codice reperto

-

Cronologia relativa
Paleolitico Superiore Generico

Molti prodotti artistici non provengono da contesti paleolitici ben datati o attribuibili con sicurezza a specifici contesti culturali e vengono quindi riportati sotto questa generica dizione crono­culturale.

Gallery
Bibliografia
LILLIU G., 1999, Arte e religione della Sardegna prenuragica, Sassari.
MARTINI F., 2016, L'arte paleolitica e mesolitica in Italia, Millenni. Studi di archeologia preistorica, 12, Firenze.
MUSSI M., 2009, The Venus of Macomer, a little-known prehistoric figurine from Sardinia, in BAHN P. , Ed., An enquiring Mind. Essays in Honor of Alexander Marshack, American School of Prehistoric Researche, Harvard University, pp. 193-210.
MUSSI M., 2003, La "Venere di Macomer" e l'iconografia paleolitica, in ATZORI M., a cura di, Studi in onore di Ercole Contu, Sassari, pp. 29-44.
MUSSI M., 2012d, La Venere di Macomer nel quadro del Pleistocene superiore finale europeo, Atti XLIV Riun. Sc. IIPP 2009, pp. 383-390.
MUSSI M., MELIS R. T., , 2002, Santa Maria Is Acquas e le probllematiche del Paleolitico superiore in Sardegna, Origini, XXIV, pp. 67-94.
PESCE G., 1949, La "Venere" di Macomer, RSP, IV, pp. 123-137.

© 2020. Un progetto Museo e Istituto Fiorentino di Preistoria Paolo Graziosi

+39 055 29 51 59 | info@museofiorentinopreistoria.it