segni lineari musteriani

GROTTA MAGGIORE DI SAN BERNARDINO

Sul cortice di un raschiatoio in selce sono presenti numerose linee incise con lo stesso orientamento, realizzate prima della produzione dello strumento.
Si vedano le incisioni simili di Grotta Spagnoli, Riparo Tagliente, Valle Radice, Grotta Fumane, Grotta del Cavallo e quella più elaborata di Grotta Costantini.

Soggetto

Astratto

Categoria

Mobiliare

Materia prima

Pietra

Tecnica

Incisione

Strato

UNITA' II

Datazione

-

Codice reperto

-

Cronologia relativa
Musteriano

Indica l'insieme degli aspetti culturali dell'Uomo di Neanderthal, che presentano in Europa caratteri differenziati su base micro-macroregionale. Le variabilità sono indicate soprattutto riguardo ai caratteri delle produzioni litiche ma comportamenti differenziati, dovuti anche ai diversi ambienti e distretti climatici, si rilevano anche nelle strategie di caccia e degli insediamenti.

Tra le grandi acquisizioni del Musteriano, nella visione complessiva dell'evoluzione culturale, vanno ricordate l'inizio della pratica funeraria mediante inumazione e quella del fare segno. I Neandertaliani si estinguono intorno a 30.000 anni fa.

Le produzioni grafiche sono solo lineari, con diversi livelli di elaborazione, non compaiono immagini naturalistiche di soggetti riconoscibili.

Gallery
Bibliografia
LEONARDI P., 1988, Art paléolithique mobilier et parietal en Italie, L’Anthropologie, 92, pp. 139-202.
MARTINI F., 2016, L'arte paleolitica e mesolitica in Italia, Millenni. Studi di archeologia preistorica, 12, Firenze.
PERESANI M., DALLATORRE S., ASTUTI P., DAL COLLE M., ZIGGIOTTI S., PERETTO C., 2014, Symbolic or Utilitarian? Juggling Interpretations of Neanderthal Behavior: new inferences from the study of engraved stone surfaces, Journal of Anthropological Sciences, 92, pp. 1-24.

© 2020. Un progetto Museo e Istituto Fiorentino di Preistoria Paolo Graziosi

+39 055 29 51 59 | info@museofiorentinopreistoria.it