3_Figura zoomorfa (?)

GROTTA PAGLICCI

Scheggia di selce (dimensioni cm 6,5) con cortice inciso, sagoma forse zoomorfa curvilinea campita con chevrons ordinati.
Questo motivo ricorda sintassi franco-cantabriche.

Soggetto

Naturalistico animale

Categoria

Mobiliare

Materia prima

Pietra

Tecnica

Incisione

Strato

strato 13

Datazione

16.300-15.500 bp circa non cal.

Codice reperto

M-PdC 2

Cronologia relativa
Epigravettiano Antico

È la prima fase dell'Epigravettiano in Italia (19-17 mila anni fa circa), che risente ancora degli influssi centro-occidentali europei nelle conoscenze tecniche e quindi nelle produzioni di strumenti litici. Pur nel solco della tradizione europea, ancora legato al Gravettiano, compaiono aspetti originali e innovativi.

In campo artistico l'Italia è ancora sotto l'influsso dello stile franco-cantabrico.

Gallery
Bibliografia
GRAZIOSI P., 1973b, L’arte preistorica in Italia, Sansoni, Firenze.
MARTINI F., 2016, L'arte paleolitica e mesolitica in Italia, Millenni. Studi di archeologia preistorica, 12, Firenze.
MEZZENA F., PALMA DI CESNOLA A. , 1972, Oggetti d'arte mobiliare di età gravettiana ed epigravettiana nella Grotta Paglicci (Foggia), RSP, XXVII, 2, pp. 211-224.
PALMA DI CESNOLA A., 1993, Il Paleolitico superiore in Italia. Introduzione alla studio, Garlatti e Razzai ed. Firenze.
PALMA DI CESNOLA A., 1987a, La posizione cronologica della principali manifestazioni d'arte di Grotta Paglicci e del Gargano, Atti San Severo, pp. 23-26.
PALMA DI CESNOLA A. , 2003, Paglicci ed il Paleolitico del Gargano, Guida al Museo di Rignano Garganico, Grenzi, Foggia.

© 2021. Un progetto Museo e Istituto Fiorentino di Preistoria Paolo Graziosi

+39 055 29 51 59 | info@museofiorentinopreistoria.it